Autismo: speranze per la diagnosi precoce

Uno studio multicentrico, condotto in 19 centri di Stati Uniti e Canada, ha l'obiettivo di produrre un nuovo test del sangue che aiuti a identificare i bambini a rischio autismo, in età molto precoce. L'intuizione dei ricercatori si basa sulla possibilità di analizzare i cambiamenti nell’espressione genica di RNA. In particolare, misurando la quantità di RNA copiato dai geni e determinando quante proteine vengono prodotte da questi ultimi. Questo approccio permetterebbe di valutare determinate sequenze di RNA che sembrerebbero essere qulitativamente alterate nelle persone affette da autismo.

L'intento di questo gruppo di ricerca è abbattere i tempi della diagnosi in modo da poter promuovere precocemente le terapie comportamentali che in media sono intraprese solo dopo i 4 anni di età. 

fonte:  west-info. eu  

Di seguito link all'articolo in lingua originale

fonte originale 


POLO BIOMEDICO SRL - Via Aldo Moro 1, 6 e 41 - 66054 VASTO (CH) - P.IVA e Codice Fiscale 01972680696
TEL. 0873.368863 - FAX 0873.69409


Tutti i diritti riservati - sito realizzato da edysma in conformità agli standards di accessibilità del W3C HTML5 e di Responsive Web Design (RWD)